infoverona.it :: Saval, quarto supermercato e la piazza sparisce
Saval, quarto supermercato e la piazza sparisce
Scritto da Federico Benini   
giovedý, 16 marzo 2017 22:54

LETTERE DEI LETTORI

E’ stata pubblicata di recente la delibera di giunta che autorizza la realizzazione di un supermercato al Saval nell’area di proprietà della Generalbau al centro, anni or sono, della querelle sulla Quarta Torre del Saval. Vecchia storia, sì, sta di fatto che in tutto questo tempo il Comune non ha fatto nulla per arrivare ad una soluzione vantaggiosa per il quartiere. Concedendo la trasformazione commerciale dell’area in questione l’amministrazione risolve un problema di lunga data col privato ma lo fa a spese del quartiere, che per cominciare è già servito da ben tre supermercati e nessuno sente il bisogno di averne un quarto. Intanto, ad appena un chilometro di distanza, in Borgo Nuovo, l’ultimo supermercato rimasto nel quartiere sta chiudendo i battenti per trasferirsi in Corso Milano, lasciando gli anziani del quartiere senza un punto vendita della grande distribuzione.
Secondo, il parcheggio del supermercato soffocherà quello che di fatto è l’unico punto di aggregazione del quartiere Saval, proprio a ridosso della chiesa (infatti un’opera compensativa è proprio la riqualificazione del sagrato). Gli spazi sono così stretti che il parcheggio dovrà svilupparsi per la maggior parte sottoterra (45 posti in superficie e un centinaio interrati).
Terzo, ma non da ultimo, il tradizionale mercato del martedì e del venerdì dovrà trasferirsi, ma essendo questo l’ultimo spazio rimasto nel quartiere, sarò dirottato su una strada laterale perdendo la caratteristica dei mercati di quartiere che notoriamente si svolgono nelle piazze.
La soluzione c’era, l’avevamo proposta due anni fa rafforzata da 500 firme di residenti, ma richiedeva un poco di lavoro e un poca di pianificazione, attività a cui la giunta in carica è notoriamente allergica: una permuta con la quale trasferire l’autorizzazione commerciale in Borgo Nuovo, col risultato di dare a Borgo Nuovo il supermercato che gli manca e al Saval la piazza di cui ha bisogno. Si è invece preferito la soluzione più semplice e comoda, che tuttavia è anche quella più svantaggiosa per i nostri quartieri.     

Federico Benini, capogruppo Pd in Terza Circoscrizione