WebCam Arena
webcam
powered_by.png, 1 kB

Pace: incontro con Zanotelli
Scritto da red2   
lunedì, 29 novembre 2004 22:01
Proseguono mercoledì 1 dicembre gli Incontri con l’autore della nuova rassegna “Io scrivo, tu mi leggi” organizzata nella Biblioteca A. Frinzi dell’Università degli Studi di Verona.
Alle ore 17.00 nella sala studio al terzo piano della Biblioteca, in via San Francesco 20 a Verona, Padre Alex Zanotelli, missionario comboniano e il Prof. Paolo Golinelli, docente di storia medievale presso l’Università di Verona converseranno con il Prof. Emilio Butturini, docente di Storia della pedagogia e Preside della Facoltà di Scienze della Formazione sul volume “La pace giusta. Testimoni e maestri tra ‘800 e ‘900 di Emilio Butturini (Ed Mazziana, 2004).
Volley: Marmi Lanza, sesta vittoria
lunedì, 29 novembre 2004 22:00
Indice degli Articoli:
Volley: Marmi Lanza, sesta vittoria
Pagina 2
Pagina 6849 di 2


Chievo: AAA cercasi attaccante disperatamente
lunedì, 29 novembre 2004 21:58

CHIEVO – MILAN 0-1 (49’ Crespo)
 
Ci risiamo. Ancora una volta (e succede da inizio campionato) ci ritroviamo il lunedì a commentare punti lasciati malamente per strada causa la mancata vena realizzatrice degli avanti gialloblu. E a poco servono i complimenti di mister Ancelotti (il Chievo è la squadra che ci ha messo maggiormente in difficoltà tra quelle che abbiamo affrontato fino ad oggi) o del goleador ritrovato Hernan Jorge Crespo (nel primo tempo abbiamo sofferto molto, poi siamo stati bravi a concretizzare l’unica occasione della partita che abbiamo avuto nel secondo tempo) se poi a un metro dalla porta non prendiamo il pallone (chiedere a Cossato per conferma). Se ci aggiungiamo che nella porta avversaria non c’era un portiere ma una serranda in cemento armato, la frittata è fatta. È basta una mezza palla ai rossoneri per portarsi a casa i tre punti e allontanare lo spettro di una sconfitta che non sarebbe stata per nulla imperita, anzi! Il Chievo ha fatto la partita. Dopo aver lasciato sfogare i diavoli lombardi nella prima mezzora, ha preso in mano le redini del gioco. Più volte si è presentato pericolosamente dalle parti di Dida: ma due volte il palo e una volta la generosità natalizia di Federico (Cossato) hanno lasciato il punteggio invariato. Anche il duello ingaggiato da Baronio (strepitoso anche oggi, sicuramente uno dei migliori nel suo ruolo del campionato) con il portierone brasiliano si è chiuso con un nulla di fatto: un palo e due paratone gli hanno impedito di centrato un meritatissimo gol. Restano solo i complimenti, che però non fanno classifica e forse nemmeno tanto morale. Resta invece tanta rabbia e tanto rammarico (e forse un suggerimento per Sartori, che crediamo già alla ricerca di un rinforzo da mettere sotto l’albero per il reparto avanzato). Con una classifica così corta anche un solo punto può fare la differenza. E dopo tredici giornata gli assenti (punti, s’intende) comincia ad essere un po’ troppi. Ma come dice il mister gialloblu, Beretta: “Guardiamo al lato positivo, abbiamo tenuto testa ad una squadra forte come il Milan. Segno che abbiamo le capacità e le qualità fisiche e mentale per reggere il confronto con tutti. L’importante è mantenere sempre questa mentalità, anche con le nostre pari categoria. Solo così potremmo raggiungere presto il nostro obiettivo minimo, la salvezza. Dopo di che valuteremo il da farsi”.

<< Inizio < Precedente 1711 1712 1713 1714 1715 Prossimo > Fine >>

Risultati 6849 - 6852 di 6858
© 2017 infoverona.it
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.