WebCam Arena
webcam
powered_by.png, 1 kB

Turismo, passeggiando con Mozart
Scritto da red2   
lunedì, 17 gennaio 2005 07:00
Indice degli Articoli:
Turismo, passeggiando con Mozart
Pagina 2
Pagina 6845 di 2


Amt, aumentano i biglietti
Scritto da red2   
lunedì, 17 gennaio 2005 07:00
Indice degli Articoli:
Amt, aumentano i biglietti
Pagina 2
Pagina 6845 di 2


Comitato contro l'Alta Velocita'
Scritto da Comitato Insieme Contro Treno Alta Velocità   
sabato, 15 gennaio 2005 07:11

 
LETTERE DEI LETTORI
 
Si inaugura la linea ad Alta Velocità tra Roma e Napoli a 6 corsie.
Sulla Verona – Bologna si muore sul binario unico.

Noi accusiamo...

  • la politica bipartisan delle Grandi Opere nei trasporti di aver deviato risorse dall’ammodernamento e dalla messa in sicurezza delle infrastrutture che sono vitali per il rilancio del trasporto pubblico su rotaia (non è stato l’ex amministratore delegato FS Necci a sostenere che ci si doveva occupare solo delle linee commercialmente valide cioè 6mila km su 15mila?) E non è forse vero che nei prossimi anni ricadranno sulle casse dello Stato i costi della TAV che dovevano essere finanziati con i project financing da pubblico e privato mentre ora sono solo a carico del primo? Se il volume di traffico per le nuove linee non dovesse rispettare le previsioni del piano economico-finanziario interviene il Tesoro con finanziamenti a carico di tutti...
  • la politica liberista nelle ferrovie con il continuo taglio di personale, anche sulle linee, di aver peggiorato condizioni di trasporto e di sicurezza per i passeggeri e per i ferrovieri (non è stata forse introdotta la cosiddetta “sicurezza accettabile” al posto della “massima sicurezza” che comportava sicuramente più costi ma anche le ferrovie più sicure in Europa?)
    Nel 2004 gli investimenti totali di FS sono stati di 4 miliardi per l’Alta Velocità, 2,4 per le linee ordinarie: dice niente questo dato? L’Alta Velocità spinge, mentre la rete ordinaria è al palo.
    I disastri ferroviari in Inghilterra hanno portato a significativi cambiamenti.
    Vorremmo che anche da noi fosse così, selezionando le priorità:
    rivisitare il progetto TAV, specialmente in un periodo di scarsità di risorse;
    concentrarsi sulle zone metropolitane dove c’è il massimo delle necessità e dell’utenza;
    la sicurezza deve essere un fattore intrinseco ai trasporti e quindi più risorse e tecnologie omogenee su tutto il territorio nazionale non legate alla riduzione del personale.
    Nell’esprimere il nostro cordoglio per le vittime di Crevalcore ci auguriamo che sia giunta l’ora di cambiare, di cambiare davvero senza se e senza ma.
     

Daniele Nottegar
presidente del Comitato Insieme Contro Treno Alta Velocità di Sacra Famiglia, Cadidavid, Madonna di Dossobuono, Santa Lucia.
Via Vigasio 29 - 37061 VERONA

Leggi tutto...
<< Inizio < Precedente 1711 1712 1713 1714 1715 1716 1717 1718 1719 1720 Prossimo > Fine >>

Risultati 6845 - 6848 di 7019
© 2017 infoverona.it
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.