WebCam Arena
webcam
powered_by.png, 1 kB

Vaccini, caso Gardaland-morbillo
Scritto da red2   
giovedý, 15 giugno 2017 06:24
Si apre un caso 'Gardaland e morbillo'. L'assessore alla Sanità del Veneto, Luca Coletto, ha contestato oggi le affermazioni rilasciate in un'intervista dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin, secondo la quale, ha detto Coletto, "un Paese confinante del Veneto, non italiano, ha mandato, pochi giorni fa una circolare, pubblicata sui suoi giornali, con la quale invitava i bambini di quel Paese e i loro genitori a non andare a Gardaland a causa del basso tasso di immunizzazione per il morbillo". Nel Veneto, ha puntualizzato, "non c'è un'epidemia di morbillo ed i casi sono in diminuzione. Chiediamo ci venga data tale circolare; potrebbe trattarsi invece di una 'epidemia politica'". Replica al ministro anche Aldo Maria Vigevani, CEO di Gardaland: "Gardaland tiene a chiarire - afferma - che, all'interno del Parco, non c'è stato e non c'è alcun problema specifico legato alle vaccinazioni. Non ci risulta sia stata divulgata da alcun Paese estero una circolare che dissuada dalla visita a Gardaland".
Bardolino, torna a casa Madonnina rubata nel 1971
Scritto da red2   
mercoledý, 14 giugno 2017 22:42
I carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Firenze hanno restituito alla comunità di Bardolino una scultura lignea raffigurante 'Madonna seduta', opera di autore ignoto del XVI secolo del valore di circa 35.000 euro, rubata il 31 luglio 1971 dalla Pieve della Natività di Maria, posta nella frazione di Cisano. La scultura era stata fotografata dai carabinieri in un negozio di antichità di Firenze nel marzo 2007, nel corso dei consueti controlli agli esercizi commerciali di settore. La comparazione dell'immagine con quelle informatizzate nella Banca Dati dei beni culturali illecitamente sottratti ha permesso di accertare che il prezioso oggetto era effettivamente quello sottratto dalla chiesa di Cisano di Bardolino. Gli accertamenti condotti dai militari dell'Arma hanno consentito di raccogliere elementi che giustificano il possesso in buona fede della scultura da parte dell'esercente toscano che ha consegnato la documentazione comprovante l'acquisto del bene, avvenuto nel 2002.
Alpini, adunata a Verona nel 2020?
Scritto da red2   
mercoledý, 14 giugno 2017 22:44

L’Assemblea legislativa veneta ha approvato all’unanimità la Mozione n. 211 volta ad impegnare la Giunta regionale affinché sostenga presso tutte le sedi la candidatura della città di Verona come sede dell’edizione 2020 dell’adunata nazionale degli Alpini.
Il provvedimento è stato illustrato in aula dal Vicepresidente del Consiglio regionale del Veneto, primo firmatario della Mozione, il quale ha rammentato, tra l’altro, che proprio nel 2020 ricorreranno i 100 anni dalla costituzione della sezione di Verona, una tra le più importanti e numerose a livello nazionale.
Dopo l’edizione, da poco conclusa, di Treviso, e l’assegnazione a Trento dell’Adunata del 2018, in attesa della decisione da parte dell’Associazione Nazionale Alpini della sede per il 2019, l’assegnazione dell’edizione del 2020 a Verona segnerebbe il rientro nel Veneto dell’Adunata e in particolare, a distanza di trent’anni dalla manifestazione del 1990, anche il ritorno in città. 

<< Inizio < Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Prossimo > Fine >>

Risultati 33 - 36 di 7019
© 2017 infoverona.it
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.