WebCam Arena
webcam
powered_by.png, 1 kB

Zaia, più vicini a Forza Italia
Scritto da red2   
mercoledì, 18 marzo 2015 22:27
"Noi abbiamo governato bene con Forza Italia e Ncd. In questo momento con Ncd c'è un'impasse perché ha scelto una prospettiva di governo.
Con Forza Italia dialoghiamo in modo positivo di progetti, non di poltrone. Io mi voglio confrontare con i futuri alleati". Così il governatore del Veneto Luca Zaia.
Regione, Impegno Veneto diventa Lista Tosi
Scritto da red2   
mercoledì, 18 marzo 2015 22:26
"Lista Tosi per il Veneto" è il nuovo nome assunto dal gruppo consiliare 'Impegno Veneto', formato alcune settimane fa da due leghisti e un consigliere del gruppo misto. Lo ha comunicato il vicepresidente del Consiglio regionale, Matteo Toscani, parlando di un "primo segnale forte".
"Questo passaggio - spiega il capogruppo Francesco Piccolo - segna in maniera definitiva il percorso politico su cui Tosi e i suoi amici si muoveranno".
'Ndrangheta, la commissione antimafia in visita a Verona
Scritto da red2   
martedì, 17 marzo 2015 23:49
Nel corso del convegno sulle infiltrazioni criminali a Verona organizzato dal deputato PD Vincenzo D'Arienzo e dal capogruppo PD Michele Bertucco, l'annuncio della visita della Commissione antimafia a Verona  e' stata data da Alessandro Naccarato, deputato PD e membro della Commissione presieduta da Rosy Bindi.
L'incontro pubblico ha confermato che il dinamismo imprenditoriale e finanziario e la posizione strategica della provincia di Verona hanno reso il territorio punto di snodo importante sotto il profilo economico ma anche attratto i principali gruppi criminali nazionali.
Naccarato: secondo il Ministero dell’Interno (Relazioni sull’attività delle forze di polizia, sullo stato dell’ordine della sicurezza pubblica e sulla criminalità organizzata per gli anni 2012 e 2013, trasmessa al Parlamento nel marzo 2015), a Verona si registra il radicamento di organizzazioni delinquenziali di tipo mafioso interessate all’edilizia, all’usura, al riciclaggio e ad altri reati inerenti la pubblica amministrazione. E', infatti, accertata la presenza di esponenti di spicco dei crotonesi “Papaniciari”, di soggetti riconducibili agli “Arena” di Isola di Capo Rizzuto (Kr), ai “Grande Aracri” di Cutro (Kr), agli “Alvaro” di Sinopoli (Rc), ai “Molè” di Gioia Tauro (Rc) e ai “Cataldo” di Locri (Rc). Inoltre, diverse indagini hanno accertato che nella provincia di Verona sono operative propaggini criminali di origine calabrese, particolarmente attive nel traffico di stupefacenti.
D'altronde, come rilevato dalla Banca d'Italia, Verona e' fortemente interessata da segnalazioni  di operazioni sospette ai sensi della normativa anti riciclaggio, prosegue il deputato padovano (vds tabella allegata).
Siamo preoccupati, afferma il deputato D'Arienzo. La Dda spiega che “la vicenda relativa al fallimento Rizzi (...), pur priva in sé di rilevanza penale, si rivela di estremo interesse per una serie concomitante di ragioni” e specificano che “si tratta della più importante operazione immobiliare affidata alla regia di Antonio Gualtieri”. Nell’operazione si è evidenziato il coinvolgimento diretto di Nicolino Grande Aracri. Inoltre l’operazione ha dimostrato “la capacità di penetrazione anche in contesti diversi da quello emiliano, come quello veronese, coinvolgendo settori dell’imprenditoria come Nicolis Moreno – che dispone di contatti anche con l’Amministrazione comunale scaligera – e altre organizzazioni criminali come la famiglia Galasso” (Ordinanza Dda Bologna pp.743-746).
Bertucco: l'informativa della Compagnia dei carabinieri di Fiorenzuola d’Arda (Piacenza, 7.5.2013) documenta importanti elementi che confermano i rapporti, attraverso l'imprenditore Nicolis, tra alcune famiglie affiliate alla ’ndrangheta, in particolare alla famiglia Grande Aracri, ed esponenti dell’amministrazione comunale di Verona: il sindaco Flavio Tosi e il vicesindaco Vito Giacino, assessore all’urbanistica e all’edilizia, ritenuti soggetti “informati sui fatti” (p.2040).
Questi rapporti sono descritti da numerose telefonate, oggetto dell’informativa, relative alle azioni intraprese dal gruppo criminale per entrare nel fallimento della Rizzi costruzioni srl di Verona.
Sono queste le ragioni, sostiene D'Arienzo, per le quali ho chiesto l'intervento della Commissione Antimafia. E' il momento di fare vera chiarezza, prosegue Bertucco, non possiamo limitarci alle dichiarazioni riduttive di Tosi. A maggior ragione adesso che si candida a guidare il Veneto. 
<< Inizio < Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Prossimo > Fine >>

Risultati 25 - 28 di 5818
© 2015 infoverona.it
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.