WebCam Arena
webcam
powered_by.png, 1 kB

Grande Hellas, Fiorentina di più
Scritto da red2   
domenica, 13 aprile 2014 18:30
Pioggia di gol al Bentegodi nella 33a giornata dove va di scena lo scontro tra Verona e Fiorentina. Finisce 5-3 per i viola che, dopo la rete di Sala al 14’, ribaltano con Cuadrado al 31’ e Aquilani al 44’. Nella ripresa fanno gol Borja Valero al 63’ per il 4-1 ospite, Toni su rigore al 73’ accorcia per i gialloblù, Matri all'82’ sempre su rigore e Aquilani all'85’ per la cinquina viola e Iturbe al 91’ per l'Hellas a fissare il risultato. E’ la 1000ma vittoria dei viola da quando la Serie A si gioca con un girone unico. Il Verona resta a 46.
Partita che inizia con il turbo. Il primo tiro viola arriva dopo appena un minuto, quando Ilicic cerca la porta ma trova solo il primo dei tre corner consecutivi. Risponde Iturbe dopo cinque minuti ma Neto non si fa superare dal sinistro in diagonale. La Fiorentina spinge con insistenza e costruisce il gioco mentre i gialloblù cercano di sfruttare il contropiede. Al 14’ arriva il primo gol: Toni fa un grandissimo lavoro e protegge il pallone nell’area avversaria, serve Iturbe che calcia di prima intenzione, Neto respinge corto e sul pallone si avventa Sala. Il centrocampista gonfia la rete con un colpo di testa da distanza ravvicinata e segna così il suo primo gol in Serie A. Al 27’ Cuadrado sfiora la rete del pareggio con un colpo di testa su un preciso cross di Borja Valero. Al 31’ arriva il pareggio: Cuadrado chiude un triangolo al limite con Borja Valero, entra in area e calcia un siluro sul primo palo su cui Rafael non può fare nulla. Al 44’ arriva il capovolgimento di fronte con il raddoppio viola. Dalla sinistra Pasqual mette un cross raso terra, in area bucano attaccanti e difensori, e sul secondo palo, da solo, arriva Aquilani che insacca facilmente in porta per il 2-1 viola.
Nel secondo tempo il Verona riparte forte, conquistando subito due calci d’angolo e rendendosi pericoloso in un paio di occasioni, poi però sprecate. La Fiorentina è quella che continua a gestire il pallino del gioco ma l'Hellas cerca di imporsi di più rispetto al passivo primo tempo. Il terzo gol viola arriva al 63’: Pizarro mette un cross sul quale colpisce Aquilani di testa. Rafael respinge corto e Borja Valero, da due passi, gonfia la rete. Passano pochi minuti e Donadel si prende il rosso diretto per aver tirato giù Cuadrado, partito da solo in contropiede. Al 73’ è Pizarro a tirar giù in area Iturbe e Peruzzo decreta il rigore. Dal dischetto va Toni che spiazza Neto per il 2-3 e segna così la sua 17a rete. Al 82’ Matri ritrova la rete dagli undici metri per il 4-2. Su un suo tiro Maietta colpisce di mano in area e l’arbitro fischia il rigore che la punta non sbaglia. Va a quota 4 gol in Serie A. Passano appena 3 minuti ed Aquilani gonfia ancora la rete per il 5-2 da pochi passi sfruttando la corta respinta di Rafael sul tiro di Cuadrado. E’ il 6o gol in campionato per il centrocampista della nazionale. Nel finale, al 91’, c’è la gioia del gol anche per Iturbe che scarica in porta un sinistro imparabile da fuori area per il conclusivo 3-5. Finisce così una partita pazzesca, piena di colpi di scena e capovolgimenti di fronte.
Nella prossima giornata il Verona andrà ad Udine.
Disegna i baffi sulla statua della Madonna, denunciato
Scritto da red2   
domenica, 13 aprile 2014 17:34
I carabinieri di Verona non hanno creduto ai loro occhi quando si sono accorti, visionando i filmati delle videocamere posizionate a tutela della Parrocchia delle Golosine che a imbrattare la statua della Madonna sul sagrato della chiesa era stato un anziano.Al parroco è venuto quasi un colpo quando ha visto la statua imbrattata: l' autore aveva disegnato, con un pennarello nero, baffi, marcato le sopracciglia. L'Arma ha scoperto che ad agire era stato un 82enne poi denunciato.
Rete gas, da lunedì lavori per sostituzione rete Agsm
Scritto da red2   
venerdì, 11 aprile 2014 22:57
Nell'ambito dei lavori per la sostituzione della rete gas vetusta e potenzialmente pericolosa, a partire da lunedì 14 aprile Agsm procederà ad avviare il cantiere relativo a corso Porta Nuova, che avrà una durata complessiva di oltre quattro mesi.
L’intervento è stato illustrato questa mattina dagli assessori alle Strade Luigi Pisa e al Decentramento Antonio Lella, insieme all’ingegner Alberto Spada di Agsm; presenti il dirigente del settore Strade del Comune ingegner Alessandro Bortolan, che coordina i lavori e il vice comandante della Polizia municipale Lorenzo Grella. 
“Sono lavori necessari –spiega Pisa- che rientrano nel piano di sostituzione dei numerosi chilometri di tubazioni in ghisa, vecchie di 50 anni, avviato su indicazione dell’autorità competente già dal 2006 e che deve essere obbligatoriamente completato entro il 31 dicembre di quest’anno. Perciò, insieme ai tecnici dell’azienda, abbiamo stilato un piano volto a limitare al massimo i disagi alla viabilità, che saranno comunque inevitabili, soprattutto nei primi giorni di apertura del cantiere. Vista la delicatezza dell’intervento, i lavori verranno svolti a fasi successive, per interferire il meno possibile con la circolazione lungo un’arteria molto trafficata, sia per il passaggio di autobus che per la presenza di scuole. Agsm si è impegnata ad allungare il più possibile l'orario di cantiere giornaliero - conclude Pisa- compatibilmente con i vincoli contrattuali degli appalti con la ditta esecutrice ”.
“Abbiamo scelto di iniziare dopo il Vinitaly –precisa Lella- proprio per limitare i disagi a cittadini e turisti. I lavori più importanti verranno svolti nei mesi estivi, sfruttando il periodo di chiusura delle scuole, garantendo comunque sempre l’accesso ai garage e alle fermate degli autobus. Sempre quest’estate daremo inizio ai lavori anche su un’altra strada importante del centro cittadino come via Carducci”. 
Il primo cantiere lungo corso Porta Nuova, che durerà circa 1 mese a partire da lunedì 14 aprile, riguarderà il tratto compreso tra via Locatelli e via Battisti (carreggiata lato giardini Pradaval): in quel tratto tutti gli stalli di sosta saranno eliminati e si potrà circolare su un’unica corsia di marcia, adiacente all’aiola centrale spartitraffico. Per il primo mese resterà praticabile la pista ciclabile.
Il mese successivo, per altri 30 giorni, i lavori proseguiranno, sempre sulla stessa carreggiata, dai giardini di piazza Pradaval verso piazza Bra, fino all’altezza di vicolo Ghiaia. 
Nei mesi estivi, dopo la fine dell’anno scolastico, il cantiere interesserà anche circonvallazione Raggio di Sole, compreso l’attraversamento di corso Porta Nuova e altri punti critici, come l'attraversamento di corso Porta Nuova in corrispondenza di via Paglieri e via Paglieri stessa, lungo la quale resterà comunque sempre percorribile la corsia di accesso al parcheggio di piazza Cittadella. 
La Polizia municipale invita gli automobilisti che devono percorrere la direttrice est-sud della città ad evitare la zona di corso Porta Nuova, scegliendo percorsi alternativi e preferendo non tanto le immediate adiacenze come via Valverde e via Montanari, ma itinerari più periferici come lungadige Campagnola e via del Pontiere.
<< Inizio < Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Prossimo > Fine >>

Risultati 25 - 28 di 5329
© 2014 infoverona.it
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.