WebCam Arena
webcam
powered_by.png, 1 kB

Porta San Giorgio, disagi per cantiere stradale
Scritto da red2   
mercoledì, 29 giugno 2016 00:10
L'apertura della Zona a Traffico Limitato dalle 7 alle 20, la chiusura del cantiere di via Nino Bixio vicino a Ponte Garibaldi e una maggiore collaborazione da parte degli automobilisti che hanno modificato i percorsi quotidiani, hanno permesso un netto miglioramento della situazione viabilistica della zona di San Giorgio, dove è attivo da ieri il cantiere di Acque Veronesi per la sostituzione della volta fognaria crollata.
Rimangono rallentamenti nelle ore di punta, gestiti da una decina di agenti della Polizia municipale. 
I lavori di rifacimento della condotta fognaria sono stati complicati dalla presenza di oltre mezzo metro di calcestruzzo al di sopra della volta fognaria. 
La Polizia municipale invita i cittadini ad evitare il transito in zona se non indispensabile. 
Quadri di Castelvecchio, Tosi dannoso, intervenga il Governo
Scritto da red2   
mercoledì, 29 giugno 2016 00:13
"I contorni assunti dalla vicenda dei quadri di Castelvecchio sono ormai sfociati dal comico al preoccupante: il nostro concittadino Poroshenko ha deciso di tenere per sé i capolavori, imbastire una mostra e si è preso anche la libertà di non comunicare la data di rientro dei capolavori, nel più totale spregio di ogni galateo istituzionale. Ma di cosa dovremmo essere grati a questo signore? Fare appello a Tosi sarebbe dannoso, è arrivato il momento che sia il Governo a farsi avanti per riavere il maltolto perché è chiaro che ogni iniziativa del primo cittadino non fa che peggiorare la situazione: siamo sicuri che il dittatore ucraino alla fine ci riderà i quadri?".
Michele Croce, candidato sindaco del movimento Verona Pulita, attacca l'imbarazzante palleggio con l'Ucraina per riavere i capolavori trafugati da Castelvecchio.
"La città di Verona è stata sfregiata per due volte: prima da un furto ridicolo ed evitabilissimo, poi dalla folle scelta di farsi mettere sotto scacco da un dittatore che durante gli screzi con la Russia bombardava i centri abitati. È arrivato il momento di dire basta e Verona Pulita ostacolerà la buffonata di ospitare Poroshenko in Arena: non consentiremo questo ulteriore stupro morale della nostra città dopo tutto ciò che lui e il compare Tosi hanno combinato".
Turismo, barconi sul fiume e anfibi americani
Scritto da red2   
lunedì, 27 giugno 2016 23:52
Sarà pubblicata nei prossimi giorni la manifestazione di interesse per individuare soggetti specializzati cui affidare il servizio turistico di trasporto fluviale/terrestre sull’Adige. Lo hanno comunicato questa mattina gli assessori al Tempo libero Alberto Bozza e all’Urbanistica Gian Arnaldo Caleffi, insieme al consigliere comunale Gianluca Fantoni, proponente dell’Ordine del giorno, approvato dal Consiglio comunale, che invitava l’Amministrazione a realizzare un bando per il servizio di navigabilità del fiume.
“Attraverso la presente manifestazione di interesse, approvata la scorsa settimana dalla Giunta – ha detto Bozza - il Comune intende individuare soggetti in grado di organizzare e svolgere il servizio turistico di trasporto misto: fluviale lungo il fiume Adige e terrestre tra le vie cittadine, finalizzato a offrire ai turisti la possibilità di godere delle bellezze artistiche e architettoniche di Verona da differenti punti di vista. Abbiamo già verificato la fattibilità con le autorità competenti: Genio civile e Ispettorato di Porto, dopodiché valuteremo anche con la Soprintendenza ogni singolo progetto”. 
“L’attività dovrà svolgersi a totale onere organizzativo e finanziario del proponente, con una percentuale di incassi da riconoscere al Comune nella misura superiore al 15 per cento – ha spiegato Caleffi – e dovrà prevedere l’utilizzo di mezzi adatti alla navigazione nel tratto di Adige cittadino indicativamente compreso tra Ponte Catena e località Boschetto e in centro storico senza sovrapporsi ai servizi turistici già esistenti”.
“Si tratta di un’opportunità per riappropriarsi del fiume – ha concluso Fantoni – che ricordo era navigabile fino alla fine dell’800. Dopo l’esperimento di 7 anni fa con l’hovercraft, accantonato perché di elevato impatto acustico, una soluzione già utilizzata in molte città è l’utilizzo dei mezzi americani dukw, ma ogni proposta presentata sarà valutata da una specifica commissione”. 
<< Inizio < Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Prossimo > Fine >>

Risultati 21 - 24 di 6553
© 2016 infoverona.it
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.