WebCam Arena
webcam
powered_by.png, 1 kB

L'Hellas stringe i tempi per Cassano
Scritto da red2   
mercoledì, 18 febbraio 2015 22:12
L'Hellas Verona si fa sempre più insistente, e, come riporta Sportmediaset, starebbe facendo di tutto per accelerare i tempi per portare Antonio Cassano in terra scaligera. L'agente sarebbe infatti a Doha; i tempi tecnici rendono però le cose più difficili, ma l'Hellas ha sempre tempo per tesserare l'ex attaccante del Parma svincolatosi a gennaio. Su Cassano ci sono anche Milan, Inter, Roma e Atalanta, ma l'Hellas sarebbe in vantaggio sulle concorrenti grazie al bel rapporto che c'è tra il giocatore con Toni e l'allenatore gialloblù Mandorlini.
Sovrintendenza, ok a parcheggio ex Arsenale
Scritto da red2   
mercoledì, 18 febbraio 2015 21:21
Con una nota pervenuta questa mattina in Comune, la Soprintendenza per i Beni architettonici e paesaggistici ha autorizzato la prosecuzione dei lavori per la realizzazione del parcheggio all’interno dell’ex Arsenale. “Una bella notizia – ha detto l’assessore alla Viabilità e infrastrutture Enrico Corsi – perché si tratta di un intervento strategico e fondamentale non solo per il quartiere di Borgo Trento, ma anche per la città. La ditta esecutrice dei lavori potrà quindi partire a breve per completare gli scavi e iniziare le strutture del parcheggio vero e proprio. A due passi dal centro storico il parcheggio sarà in parte pertinenziale e in parte a rotazione oraria, dando risposta sia ai residenti del quartiere di Borgo Trento, che potranno acquistare i box, sia alla città, che avrà un’ulteriore area di sosta a disposizione. 
Il parcheggio all'ex Arsenale verrà gestito da Saba Italia e sarà su due livelli interrati. I posti pubblici a rotazione oraria saranno 200, di cui tre riservati a disabili. Ci saranno poi 148 box auto in vendita. 
'Ndrangheta, da L'Espresso nuovi sospetti su Tosi
Scritto da red2   
mercoledì, 18 febbraio 2015 00:00
Quando Flavio Tosi è stato eletto sindaco, alcuni imprenditori ritenuti vicini alla 'ndrangheta hanno esultato. «Sono in festa ora che là a Verona ha vinto Tosi, quello che appoggiavano loro». Loro, sono gli imprenditori della famiglia Giardino, crotonesi di origine, residenti a Verona da molto tempo. E secondo gli inquirenti sono collegati al clan della 'ndrangheta capeggiata da Nicolino Grande Aracri, sovrano del crotonese e dell'Emilia Romagna.
E' quanto scrivere il settimanale L'Espresso.
I carabinieri descrivono ulteriori particolari sulle relazioni pericolose della cosca nel Nord Italia.
«Dal complesso delle intercettazioni sono emersi i rapporti tra i Giardino e amministratori locali di Verona: da una parte si ricava il loro (dei Giardino ndr) sostegno elettorale fornito all'attuale amministrazione comunale facente capo al sindaco Tosi; dall'altra si rileva il rapporto con l'assessore Marco Giorlo (ex assessore allo Sport) per ottenere appalti pubblici».
Nel rapporto dei militari dell'Arma di Crotone sono inserite numerose telefonate tra gli imprenditori calabresi sospettati di 'ndrangheta e un medico, un dentista veronese, nelle quali si fa riferimento alla disponibilità di Giorlo ad assicurare alcuni lavori.
<< Inizio < Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Prossimo > Fine >>

Risultati 21 - 24 di 5744
© 2015 infoverona.it
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.