WebCam Arena
webcam
powered_by.png, 1 kB

PFAS, sì a commissione d'inchiesta regionale
Scritto da red2   
martedì, 16 maggio 2017 00:41

Il Consiglio regionale del Veneto ha approvato all'unanimità la proposta che istituisce la Commissione d'Inchiesta per le acque inquinate del Veneto in relazione alla contaminazione di sostanze perfluoroalchiliche (PFAS). Si tratta di sostanze utilizzate in numerosi prodotti e applicazioni industriali, dotate di elevata persistenza nell'ambiente ed assorbibili anche da parte dell'organismo umano, in particolare tramite il consumo dell'acqua potabile e di alimenti. L'area interessata dall'immissione di Pfas in ambiente si estende per circa 200 kmq, tocca quattro province venete (Vicenza, Verona, Padova e Rovigo) e coinvolge circa 350.000 abitanti.
L'azienda Miteni in una nota ha accolto "con favore" l'istituzione di una commissione regionale d'inchiesta sui Pfas. "Ogni approfondimento tecnico scientifico - è detto - sulla reale situazione e sulle cause della presenza dei perfluorurati diffusi in tutto il Veneto e non solo, evidenzierà quanto già sostenuto dall'azienda e confermato dalla sentenza del tribunale Superiore delle acque. E cioè che per risolvere il problema dei Pfas a catena lunga si deve intervenire su chi li utilizza Miteni ne ha cessato la produzione e l'utilizzo da anni"

Sfruttavano minore incinta, denunciati due Rom
Scritto da red2   
venerdì, 12 maggio 2017 15:31
Due persone di etnia rom sono state segnalate all'autorità giudiziaria dalla polizia municipale di Verona per i reati di riduzione in schiavitù aggravata. I due coniugi, di nazionalità romena, rispettivamente di 47 e 41 anni, sono stati sorpresi nelle vie del centro a chiedere l'elemosina utilizzando anche una 16enne, in stato interessante, che avevano avuto in affidamento dal Tribunale. Dalle indagini è emerso la coppia era stata fermati numerose volte dagli agenti impegnati in servizi anti accattonaggio, accumulando decine di sanzioni al regolamento di Polizia urbana. Dopo gli accertamenti i due coniugi sono stati denunciati in stato di libertà, mentre il Tribunale dei minori di Venezia ha disposto il trasferimento della 16enne in una struttura protetta.
Hellas, sospesa la chiusura della curva sud
Scritto da red2   
giovedì, 11 maggio 2017 20:43
La Corte Sportiva d'Appello Nazionale, in relazione alla decisione del Giudice Sportivo di chiudere la Curva Sud in occasione di Hellas Verona-Carpi, preso atto delle motivazioni descritte nel reclamo presentato dalla società Hellas Verona FC, ha 'disposto un supplemento di indagine, sospendendo in attesa dell’espletamento la sanzione'. Questo consentirà la presenza dei tifosi anche in Curva Sud per la partita di sabato. Sarà quindi possibile per tutti, nessuno escluso, assistere ad una gara così importante.

Immediato ilcommento del presidente Maurizio Setti.
«Siamo soddisfatti perché la nostra difesa ha messo la Corte Sportiva d’Appello Nazionale nelle condizioni di voler approfondire quanto accaduto, non basandosi esclusivamente sulla relazione dei collaboratori della Procura Federale. Il nostro obiettivo era, infatti, quello di avere la curva piena sabato contro il Carpi, una sfida che si prospettava molto difficile ma che abbiamo voluto condurre con forza soprattutto per i nostri tifosi, anima e sostegno del Verona verso una partita importante. Porteremo avanti la nostra tesi fino alla fine per avere giustizia. Grazie a chi ha lavorato duramente in questi giorni, per ottenere un importante risultato. Adesso dobbiamo concentrarci solo sulla prossima sfida con il Carpi. La presenza della Curva può darci una grossa spinta verso il raggiungimento del nostro obiettivo, ma il mio invito è quello di riempire lo stadio: tutti al Bentegodi per spingerci e sostenerci dall'inizio alla fine, come solo il popolo del Verona sa fare».

<< Inizio < Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Prossimo > Fine >>

Risultati 21 - 24 di 6959
© 2017 infoverona.it
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.