WebCam Arena
webcam
powered_by.png, 1 kB

Migranti, bombe davanti all'hotel, cinque denunce
Scritto da red2   
mercoledì, 18 maggio 2016 19:45
Nell'ottobre scorso hanno fatto esplodere due ordigni artigianali nei pressi di un albergo che ospitava un'ottantina di richiedenti asilo, a Prada di San Zeno di Montagna, per esprimere la loro contrarierà alla presenza di profughi sul "loro territorio". Queste le motivazioni al loro gesto date da cinque giovani, quattro ragazzi e una ragazza, tra i 18 e i 21 anni, residenti in località vicine a San Zeno di Montagna, denunciati dalla Digos della Questura di Verona per fabbricazione ed esplosione di ordigni, aggravati dalla finalità della discriminazione razziale. Il fatto risale alla notte tra il 30 e il 31 ottobre dello scorso anno, quando vennero fatti scoppiare i due ordigni esplosivi davanti all'Hotel Genziana che ospitava profughi originari del Bangladesh e del Pakistan; su una recinzione fu lasciato anche uno striscione con la scritta "Italia agli italiani". All'albergo non era stato arrecato nessun danno.
Incidenti, due motociclisti in prognosi riservata
Scritto da red2   
mercoledì, 18 maggio 2016 19:58
Sono ricoverati in prognosi riservata lo scooterista di 52 anni e il motociclista di 31 coinvolti in due distinti incidenti stradali avvenuti ieri: il primo alle 13.45 in viale del Lavoro e il secondo alle 21.25 in via Centro.
Dai primi accertamenti della Polizia municipale è emerso che nel primo sinistro lo scooterista stava viaggiando verso il centro città quando una Volkswagen Golf, che lo precedeva, si è fermata per concedere la precedenza ad un pedone che stava attraversando sulle strisce pedonali, all'altezza del parcheggio fiera. Alla guida dell'auto un 47enne di nazionalità marocchina residente in provincia. L'impatto è stato violento e lo scooterista è finito a terra ed ora si trova ricoverato in Borgo Trento.
Molto gravi anche le condizioni del motociclista che è andato a collidere contro una Fiat Multipla, all’altezza della portiera posteriore sinistra, che probabilmente si stava immettendo in via Centro da uno stallo di sosta o da un'area privata. Dopo l'urto la moto, una Kawasaky ER5, è finita contro una Renault Megane Scenic in sosta.
Ferito il conducente dell’auto 42enne, che è stato già dimesso con una prognosi di 15 giorni. Molto gravi invece le condizioni del motociclista, un colombiano residente in città. La dinamica è ancora al vaglio degli specialisti del Nucleo Infortunistica Stradale che si sono recati sul posto questa mattina per svolgere alcuni accertamenti.
Zaia conferma, referendum per l'autonomia
Scritto da red2   
martedì, 17 maggio 2016 22:05
"Il referendum sull'autonomia lo faccio. Non perché ce lo concede il governo ma perché abbiamo vinto una causa davanti alla Corte Costituzionale. E spero di farlo entro fine anno": a dirlo il presidente del Veneto Luca Zaia, a margine della firma di un protocollo con la comunità ebraica di Venezia per una serie di interventi di interventi di carattere culturale e di restauro in occasione dei 500 anni del Ghetto. Zaia ha quindi annunciato che invierà una lettera al governo per chiedere che il referendum avvenga lo stesso giorno di quello per la riforma costituzionale. "Questo comporterebbe un risparmio per i veneti di 14 milioni di euro" ha detto.
"Prima di scegliere un'altra data - ha aggiunto - vogliamo che qualcuno ci dica di no all'election day. Il referendum non è di Luca Zaia, della Lega, dei partiti, ma è dei veneti".
<< Inizio < Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Prossimo > Fine >>

Risultati 21 - 24 di 6482
© 2016 infoverona.it
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.