WebCam Arena
webcam
powered_by.png, 1 kB

FS, transito vietato davanti a stazione
Scritto da red2   
venerdì, 24 ottobre 2014 19:59
A partire da lunedì 27 ottobre verrà vietato il transito ai veicoli privati davanti alla stazione di Porta Nuova. Il traffico sarà interdetto all’altezza di una nuova area per la sosta breve di 15 minuti, posizionata alla fine del rettilineo che dall’incrocio con via Palladio conduce alla stazione di Porta Nuova. La nuova area di parcheggio breve avrà 28 stalli di sosta. Continuerà comunque ad essere disponibile l’area per la sosta breve attualmente in uso, contigua a quella di nuova realizzazione.
Ronco all'Adige, rifiuti tossici alle risorgive
Scritto da red2   
venerdì, 24 ottobre 2014 19:59
 La squadra Mobile della Questura di Verona ha posto sotto sequestro un'estesa area in una fornace a Ronco all'Adige dove sono stati sepolti rifiuti ritenuti tossici che potrebbero aver inquinato la falda acquifera. Dodici le persone indagate facenti parte del vertice del gruppo che gestisce la fornace. L'indagine è iniziata un anno fa ed è stata portata avanti dalla polizia scaligera insieme all'Arpav che ha svolto prelievi in più parti dell'area.
Centro commerciali, Tosi smentisce il PD che smentisce Tosi...
Scritto da red2   
giovedì, 23 ottobre 2014 22:15
Botta e risposta tra PD e sindaco Tosi sulla proliferazione dei centri commerciali.
Secondo il PD la giunta leghista ne sta facendo sorgere come funghi tutto intorno al centro storico.
Immediata la replica di Tosi (e subito dopo la contro replica del PD).
Iniziamo con Tosi:
Nel PD veronese c’è chi vede centri commerciali anche dove non ci sono e, calcolando anche medie strutture di vendita, arriva a contarne 8: in realtà sono tre, due frutto di riconversioni di zone industriali dismesse (ex cartiere ed ex officine Adige) e uno, quello di Verona est, che all’interno delle compensazioni realizza il parcheggio scambiatore per il filobus. Come Giunta, inoltre, abbiamo deciso che andremo a verificare lo sviluppo del commerciale per impedire che, soprattutto la zona di Verona sud, diventi un unico enorme ipermercato a seguito delle agevolazioni introdotte dal decreto “Sblocca Italia”, introdotto non dal Comune di Verona ma dal governo Renzi. La nostra città ha oltre 250 mila abitanti e i tre che ho citato saranno gli unici centri commerciali presenti, mentre vi sono Comuni del circondario – anche amministrati da giunte Pd – che hanno un ventesimo degli abitanti di Verona e sono pieni di centri commerciali. Finora Verona ha solo dovuto sopportare i disagi dovuti al traffico rivolto verso i centri commerciali dei comuni limitrofi senza averne i relativi benefici in termini fiscali. Non è affatto contraddittorio, comunque, aver previsto la realizzazione di tre centri commerciali e chiedere però che non tengano aperto tutte le domeniche: un conto è la loro realizzazione ed un altro è la loro regolamentazione e noi siamo favorevoli al fatto che la Regione del Veneto possa, insieme ai Comuni, regolamentarne le domeniche di chiusura o apertura.
Ma il capogruppo del PD in consiglio comunale, Michele Bertucco, non ci sta...
E' chiaro come il sole che le scelte urbanistiche del Comune avvengono sotto dettatura del privato, ma che il Sindaco non si prenda la briga di leggere nemmeno le definizioni generali (che riporto in calce al testo) è semplicemente avvilente. Venendo dal centro della città si incontrano, nell'ordine: Ex Cartiere, 25mila metri quadri; Eataly, 8.500 metri quadri; altri 3.500 metri quadri di commerciale sono previsti agli ex Magazzini Generali; Esselunga, 8.000 metri quadri; altri 8.500 metri quadri sono previsti alle ex Gallerie Mercatali, che sono in vendita; ex Officine Adige, 25 mila metri quadri; supermercato di Forte Tomba: 4.500 metri quadri. Totale: 83 mila metri quadri, superiori a Grande Mela, Galassia e Corti Venete messe insieme. 
E questi sono soltanto i centri commerciali in stato di decisione avanzato, gli strumenti urbanistici del Comune ne promuovono di nuovi anche all'ex Manifattura Tabacchi; sull'area della Campagnetta a Verona Est e all'ex Scalo Merci (legge regionale sul commercio). Mentre quello legato all'Ikea sull'area Biasi sta naufragando per mancanza di presupposti. Con queste premesse il dualismo tra piccola e grande distribuzione è destinato a risolversi non in forza di una battaglia giusta per il rispetto delle festività ma per estinzione del primo dei due termini.

Definizioni:
- sono medie strutture di vendita gli esercizi commerciali per la vendita al dettaglio in area privata con superficie di vendita da mq. 251 fino a mq 2500;
- sono grandi strutture di vendita gli esercizi commerciali per la vendita al dettaglio in area privata con superficie di vendita superiore a mq 2500;
- per centro commerciale si intende una media o grande struttura di vendita nella quale più esercizi commerciali sono inseriti in una struttura a destinazione specifica e usufruiscono di infrastrutture comuni e spazi di servizio gestiti unitariamente
- esercizio di vicinato: fino a 250 metri quadri.  

<< Inizio < Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Prossimo > Fine >>

Risultati 17 - 20 di 5487
© 2014 infoverona.it
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.