WebCam Arena
webcam
powered_by.png, 1 kB

Droga, arrestato corriere di eroina
Scritto da red2   
lunedì, 02 maggio 2016 22:53
Un 29enne nigeriano residente in Spagna è stato arrestato dagli uomini della Guardia di Finanza dell'aeroporto Catullo di Verona dopo essere stato trovato con nascosti nello stomaco 146 ovuli di eroina per un peso complessivo di 1,8 chili di droga. Sottoposto a perquisizione al suo arrivo dall'Olanda l'uomo ha dato segni di nervosismo tanto da indurre i finanzieri a trasferirlo all'ospedale di borgo Roma per gli accertamenti. Gli esami radiografici hanno evidenziato gli ovuli di eroina probabilmente destinata a referenti locali,pronti a spacciarla sulla piazza veronese.
Chievo sprecone blocca la Viola
Scritto da red2   
sabato, 30 aprile 2016 23:14

La Fiorentina non riesce a espugnare il Bentegodi. Il Chievo si chiude bene e crea anche qualche grattacapo ai viola. La squadra di Sousa, soprattutto nel secondo tempo, costruisce molte azioni da gol, ma senza riuscire a trovare la rete che avrebbe potuto decidere il match. I gialloblù guidati da Maran si portano, momentaneamente, davanti alla Lazio in 8ª posizione con 49 punti, una classifica che dimostra l'ottimo lavoro svolto da tutta la squadra fin dall'inizio della stagione. La Fiorentina, dopo questa mancata vittoria, può salutare il 4° posto con l'Inter a 4 lunghezze di distanza e con una partita in meno. I viola pagano una gara giocata sulle azioni dei singoli e non sul lavoro di squadra, mentre il Chievo si può rammaricare per alcune occasioni che avrebbero potuto chudere la partita nel finale.
Tutto come da programma: la Fiorentina tiene il pallino del gioco, mentre il Chievo si chiude per poi ripartire. I viola si spingono molto in avanti, ma commettendo troppi errori. L'ultimo passaggio è sempre sbagliato e la squadra di Paulo Sousa non riesce ad arrivare alla conclusione. Le opportunità più pericolose, infatti, sono tutte del Chievo. I gialloblù, quando ripartono in velocità, mettono in serio pericolo la retroguardia della Fiorentina, troppo sbilanciata in avanti. Alla mezzora Kalinic trova il primo tiro nello specchio della porta della partia, ma non è abbastanza angolato per battere Bizzarri che si allunga e mette in angolo. Al 36' Cacciatore se la cava con un semplice giallo quando probabilmente avrebbe meritato l'espulsione. Il difensore del Chievo, cadendo, affonda il piede contro il ventre di Marcos Alonso che si accascia a terra per il dolore. La dinamica del movimento del piede del terzino gialloblù sembrerebbe intenzionale e non dovuto alla caduta, ma l'arbitro, nel dubbio, preferisce sanzionarlo con un cartellino giallo.
La partita, finalmente si accende nel secondo tempo. La Fiorentina si butta in avanti e al 47' Tello prova a sorprendere Bizzarri con un tiro a giro dalla destra dell'area, ma la sua conclusione finisce alta sopra la traversa. Il Chievo, però, non rimane a guardare e Pellissier si trova nella giusta posizione per battere Tatarusanu, ma la palla è lenta e l'estremo difensore viola blocca facilmente. Al 52' la prima vera occasione da gol di tutto il match: Zarate colpisce la traversa da calcio di punizione, Alonso riesce a intervenire sulla ribattuta, ma svirgola la sfera e incredibilmente la spedisce alta. Dopo 5 minuti Rigoni risponde con una conclusione potentissima da 30 metri che colpisce il palo a portiere battuto. Il match quindi si infiamma. Al 60' Kalinic va vicinissimo al gol con un diagonale di destro che esce di poco oltre il palo per la deviazione di un difensore del Chievo. I viola cercano di affondare il colpo. Marcos Alonso si lancia sulla fascia sinistra e mette in mezzo all'area un pallone che senza l'interdizione di un avversario sarebbe stato preda facile di Kalinic. Al 67' è la volta di Zarate che con una giravolta riesce a liberarsi al limite dell'area di due difensori, ma anche in questo caso la conclusione viene deviata in corner. Maran cerca di dare una scossa alla squadra togliendo Pepe e Inglese per mettere Birsa e Floro Flores, ma la Fiorentina è dominante anche se non riesce a trovare il gol. Al 77' il Chievo ha un'immensa occasione per beffare i viola: Birsa trova Floro Flores in area che, senza nessuno che lo contrasti, non riesce a deviare il pallone con abbastanza forza per battere Tatarusanu. All'89' sempre Floro Flores rischia di trovare il colpo del ko. L'attaccante del Chievo tira di sinistro a pochi metri dalla porta, il pallone scivola dalle mani dell'estremo difensore viola che la recupera sulla linea di porta, salvando il risultato e rimediando al proprio errore.

Guidava con pass di un disabile morto nel 2009
Scritto da red2   
sabato, 30 aprile 2016 23:14

La Polizia municipale ha ritirato questa notte un pass riservato ai disabili scaduto nel 2013 ed intestato ad una persona deceduta nel 2009, che pertanto da sette anni non poteva essere utilizzato.
Il permesso era esposto sul cruscotto di una Citroen C3 parcheggiata in uno spazio invalidi di via Nicola Mazza e, controllata attorno alle 22 da un agente, è stata immediatamente rimossa, visto che stava occupando un posto riservato in modo irregolare.
Alle 4.30 il conducente della C3, nipote 33enne dell'intestatario del permesso, si presentava presso la ditta incaricata per ritirare il veicolo. In quel momento gli agenti ritiravano il permesso e contestavano la doppia violazione: sosta irregolare ed utilizzo altrettanto irregolare del pass.
Grazie alle campagne informative ed ai controlli massicci messi in atto dalla Polizia municipale negli anni scorsi non sono più molto numerosi i cittadini che utilizzano in modo irregolare il pass disabili, intestato a familiari o clonato.
Anche se la situazione sembra essere molto migliorata rispetto al passato, non si tratta ancora di un fenomeno completamente debellato: nel mese di aprile sono state quattro le violazioni accertate a carico di conducenti che utilizzavano irregolarmente dei permessi disabili, tre dei quali a visitatori di Vinitaly provenienti da fuori città. Nel mese di marzo sono invece state due le violazioni accertate, una per uso irregolare da parte di un familiare e l'altra perché l'intestatario era deceduto.
Tra marzo ed aprile sono stati complessivamente poco meno di 400 i controlli sugli stalli disabili; solo 17 le violazioni accertate a carico di automobilisti che avevano parcheggiato in modo irregolare.

<< Inizio < Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Prossimo > Fine >>

Risultati 1 - 4 di 6435
© 2016 infoverona.it
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.