Home arrow News, indice arrow editoriali arrow Musso il preside e/o il giornalista?
WebCam Arena
webcam
powered_by.png, 1 kB
Musso il preside e/o il giornalista? PDF Stampa E-mail
Scritto da Alberto Pavoni   
giovedì, 08 maggio 2008 22:28

 
EDITORIALE
 
Oggi, sul quotidiano "La Repubblica" si legge un reportage da Verona dell'inviato Giuseppe D'Avanzo, che al liceo Maffei intervista i compagni di classe di Raffaele, uno dei cinque che hanno confessato di avere picchiato Nicola Tommasoli.
D'Avanzo intervista anche il preside del liceo classico, Francesco Butturini: "Al portone del Bra, ricorda Francesco Butturini, è scolpita una frase dell'Amleto: "Non c'è mondo, fuori di questa città". C'è a Verona chi sembra crederlo per davvero. Raffaele lo ha creduto".
A parte quel "del Bra" riferito alla piazza (genere femminile), la citazione esatta da Shakespeare è:
Non c'è mondo per me aldilà delle mura di Verona:
c'è solo purgatorio, c'è tortura, lo stesso inferno;
bandito da qui, è come fossi bandito dal mondo;
e l'esilio dal mondo vuol dir morte.
E' una delle frasi più famose uscite dalla bocca di Romeo.
E, sei i nostri ricordi scolastici, proprio da liceo Maffei, non ci tradiscono, ci pare che Romeo se la facesse con Giulietta, non con Amleto.
Per favore, qualcuno lo dica al preside e all'inviato di Repubblica.
Nicola è morto per odio, mentre Romeo si è suicidato per amore.
Ma massacrare per ignoranza sia l'Amleto che Giulietta e Romeo è davvero troppo.

< Precedente   Prossimo >
© 2017 infoverona.it
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.