Home arrow News, indice arrow Lettere dei Lettori arrow Arena, come è stata scelta la Gasdia?
WebCam Arena
webcam
powered_by.png, 1 kB
Arena, come è stata scelta la Gasdia? PDF Stampa E-mail
Scritto da Carla Padovani, Stefano Vallani, Elisa la Paglia, Federico Benini, Tommaso Ferrari   
lunedì, 08 gennaio 2018 23:13

LETTERE DEI LETTORI

Non si capisce bene quale sia il criterio che ha guidato il Sindaco Sboarina a passare da Gianfranco De Cesaris, un manager di punta ma senza esperienza in campo culturale, a Cecilia Gasdia, nome noto nel settore ma solo per meriti artistici, non certo manageriali. E' Sboarina che contraddice se stesso. Nella situazione in cui si trova la Fondazione Arena l’improvvisazione dovrebbe essere evitata, tanto più che Gasdia era già stata prescelta per il ruolo di direttore artistico. Coprire una casella per lasciarne scoperta un’altra è indice di poca lucidità. L’imbarazzo della scelta avrebbe potuto essere proficuamente risolto con un bando pubblico per l’individuazione del profilo professionale e manageriale migliore. Evidentemente debiti politici pregressi hanno prevalso sulla razionalità. La mancanza di condivisione e di un confronto franco e aperto sull’indicazione del Sovrintendente rischia di portare in eredità alla Fondazione Arena soluzioni di ripiego.

Il gruppo consiliare comunale Pd Verona
Carla Padovani, Stefano Vallani, Elisa la Paglia, Federico Benini

Per il gruppo consiliare di Verona Civica
Tommaso Ferrari 
< Precedente   Prossimo >
© 2018 infoverona.it
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.