Home arrow News, indice arrow cronaca arrow Traffico e centri commerciali, il sindaco incontra i commercianti
WebCam Arena
webcam
powered_by.png, 1 kB
Traffico e centri commerciali, il sindaco incontra i commercianti PDF Stampa E-mail
Scritto da red2   
martedì, 07 novembre 2017 22:02
Viabilità, insediamenti di centri commerciali, ritorno delle imprese artigiane nel centro storico, sviluppo di attività di marketing territoriale, sinergia tra turismo e artigianato, valorizzazione delle produzioni di eccellenza, sicurezza, sono solo alcuni dei temi discussi nel corso di un incontro tra il sindaco di Verona, Federico Sboarina, e una delegazione di Confartigianato Verona capitanata dal presidente Andrea Bissoli. Stamane, il primo cittadino ha accolto nel proprio ufficio di Palazzo Barbieri i vertici dell’Associazione di categoria artigiana: assieme a Bissoli, la vicepresidente Lucia Caregnato e Giandomenico Franchini, vicepresidente di UPA Servizi e membro di giunta della Confartigianato scaligera.
“Abbiamo incontrato Sboarina per prendere confidenza con il sindaco e l’Amministrazione che stanno lavorando per Verona dal giugno scorso – ha affermato Bissoli -, rafforzando il dialogo e l’intesa sui temi che interessano sia il mondo della piccola impresa, sia il governo della città, sia i cittadini. Un incontro ricco di spunti per l'avvio di collaborazioni e attività di crescita in favore delle piccole e medie imprese scaligere”.
“Sono felice di aver incontro i rappresentanti di un’Associazione e di una categoria imprenditoriale così importanti per il nostro territorio – sono state le parole del sindaco -, con le quali non mancheremo di confrontarci su tutti i temi che coinvolgono le imprese e le attività artigianali, alle quali confermo piena disponibilità e assicuro l’attenzione che meritano”.
In tale ambito, Confartigianato Verona ha chiesto un impegno preciso, da parte dell’Amministrazione comunale, nell’ascolto preventivo delle Associazioni di categoria in materia di regolamenti di settore e delibere comunali riguardanti l’attività d’impresa.
“Le aziende che operano sul territorio dell’intera provincia e quindi anche del Comune di Verona – ha aggiunto il presidente di Confartigianato - necessitano di essere tutelate e assistite attraverso la costituzione di un filo diretto con le amministrazioni. Per instaurare un dialogo col tessuto operativo è necessario pensare, anzitutto, alla piccola dimensione delle imprese del territorio e quindi formulare regole nel modus operandi conformi alle loro esigenze, al fine di confrontarci con Pubbliche Amministrazioni ricettive e disponibili, superando le rigidità della burocrazia”.
Fondamentale il confronto sullo sviluppo di sinergie tra artigianato locale, produzioni tipiche e di eccellenza, e la vocazione turistica di Verona. “In molte città europee – ha affermato Sboarina – esiste un quartiere intero, rivalutato e riqualificato, che diventa meta dei turisti per le sue particolarità, anche commerciali, artigianali e di servizio. Anche Verona potrebbe averlo. Stiamo lavorando su più fronti, ma, con una metafora ciclistica, mi ritengo un passista: ci vuole tempo e pazienza, anche per risolvere gli altri nodi che riguardano la nostra città, tra i quali l’insediamento di centri commerciali in serie, a scapito delle attività di piccola dimensione e di vicinato o che si dedicano alla qualità, più che alla quantità”.
< Precedente   Prossimo >
© 2017 infoverona.it
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.