Home arrow News, indice arrow cronaca arrow Alternanza day, gli studenti incontrano la Camera di Commercio
WebCam Arena
webcam
powered_by.png, 1 kB
Alternanza day, gli studenti incontrano la Camera di Commercio PDF Stampa E-mail
Scritto da red2   
lunedì, 09 ottobre 2017 21:12
Dalla giacca di ordinanza del liceo privato all’abbigliamento informale della scuola pubblica, oggi in Camera di Commercio di Verona sono sfilati un’ottantina di studenti del triennio in rappresentanza delle oltre 50 scuole superiori veronesi.
Occasione? L’Alternanza Day, l’iniziativa promossa organizzata in contemporanea da 61 Camere di commercio, con l’obiettivo di far incontrare scuole, imprese, associazioni imprenditoriali e mondo del non profit. Al centro degli incontri, lo sviluppo del progetto “Orientamento al lavoro e alle professioni” che a Verona è in fase avanzata e “vi è una forte legame di collaborazione tra i numerosi soggetti coinvolti dal’Ufficio Scolastico Provinciale, alle scuole, agli operatori economici e a tutti quei soggetti che contribuiscono a garantire esperienze al sicurezza delle esperienze alternanza come Spisal e Inail”, ha spiegato Pietro Scola, Conservatore del Registro Imprese dell’ente, che ospita un registro ad hoc per le imprese che offrono il servizio: https://scuolalavoro.registroimprese.it/rasl/home.
“I dati del portale dell’alternanza  relativi a Verona parlano da soli – spiega Silvia Nicolis, componente di Giunta della Camera di Commercio – sono disponibili 1.634 percorsi offerti da oltre 600 soggetti tra imprese, enti pubblici e privati, onlus e liberi professionisti. Nel giro di 4 mesi sono raddoppiati. L’alternanza è il vero ponte tra scuole e lavoro per questo la Camera di Commercio ha promosso un bando che eroga 315mila euro in voucher per incentivare ulteriormente le imprese ad accogliere gli studenti”.
Il funzionamento del portale dell’alternanza  è stato spiegato agli studenti e ai docenti da Nicoletta Chiavinato di Infocamere. Grazie alle nuove funzionalità il dirigente scolastico può accedere ad ulteriori informazioni sulle imprese che si candidano ad ospitare studenti in alternanza. Tra le informazioni aggiuntive, estratte dal Registro delle imprese, la descrizione dell’attività, la classe di addetti e di fatturato, i soci dell’azienda. Il che assicura ulteriormente che il percorso di alternanza scuola-lavoro sia frutto di un progetto studiato da hoc dalla scuola con l’impresa e non da un’iniziativa individuale come non dovrebbe accadere, ha spiegato Laura Parenti, referente provinciale per l’Alternanza scuola lavoro dell’Ufficio Scolastico.
Alla presentazione degli strumenti  per l’alternanza è stata affiancata anche un’analisi dell’attuale fabbisogno di personale a Verona  da Stefania Crozzoletti, responsabile del servizio Studi e Ricerche della Camera di Commercio che ha presentato le elaborazioni del Sistema informativo Excelsior.
Scola ha poi presentato ai ragazzi il Premio “Storie d’alternanza”. L’iniziativa ha l’obiettivo di valorizzare i racconti dei progetti d’alternanza scuola-lavoro ideati, elaborati e realizzati dagli studenti e dai tutor degli Istituti scolastici italiani di secondo grado. Il premio, che si articola in due sessioni, una relativa al secondo semestre di quest’anno, l’altra al primo semestre 2018, presuppone la realizzazione di un video di 3-8 minuti che “racconti” le attività svolte e le competenze maturate. In palio, un premio complessivo di 5mila euro a sessione. La cerimonia di premiazione dei vincitori a livello nazionali della sessione 2017 si terrà a fine novembre a Job Orienta a Verona nell’ambito della manifestazione Job&Orienta. La successi a Roma nel Giugno 2018.
< Precedente   Prossimo >
© 2017 infoverona.it
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.