Home arrow News, indice arrow Lettere dei Lettori arrow Atv, bilancio in attivo ma problemi insoluti
WebCam Arena
webcam
powered_by.png, 1 kB
Atv, bilancio in attivo ma problemi insoluti PDF Stampa E-mail
Scritto da Michele Bertucco   
martedì, 09 maggio 2017 18:17

LETTERE DEI LETTORI

Fa piacere sentire che il bilancio dell’azienda cittadina del trasporto pubblico sia anche per quest’anno soddisfacente, ma questo dato, pur positivo, non dovrebbe essere consolatorio rispetto ad una condizione che vede Verona ancora lontanissima dagli standard europei in materia di mobilità sia pubblica che privata.
Dopo 20 anni la città manca ancora del mezzo di trasporto rapido di massa (i pluriannunciati lavori del filobus si sono completamente fermati perché la giunta non ha lavorato come avrebbe dovuto, ma sarebbe più corretto dire che di fatto non sono mai partiti…). Da più di 10 anni Verona manca di un piano del traffico aggiornato. Rispetto al nuovo socio milanese non ci sono certezze su quello che sarà il futuro del servizio di trasporto pubblico locale e la tenuta dell’occupazione.
Bene, dunque, che siano diminuiti i “portoghesi” sui bus, ma alla domanda cruciale se oggi il mezzo pubblico veronese sia più competitivo di 10 anni fa rispetto al traffico privato, la risposta purtroppo è ancora negativa. La realtà è che, nelle ore di morbida, i quartieri più periferici sono di fatto isolati rispetto ai principali servizi pubblici e che l’uso dell’automobile è ancora indispensabile. Questi sono problemi che evidentemente non deve risolvere da sola Atv, ma è chiaro che se per 10 anni la giunta comunale se ne disinteressa, all’azienda di trasporto pubblico locale non resta che controllare (e ricontrollare) i biglietti.

Michele Bertucco, candidato a Sindaco di Verona con le liste di “Verona in Comune” e “Sinistra in Comune”

< Precedente   Prossimo >
© 2017 infoverona.it
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.