WebCam Arena
webcam
powered_by.png, 1 kB
Verona sud ostaggio del traffico PDF Stampa E-mail
Scritto da Camilla Mariotto - Luigi Ugoli   
martedì, 11 aprile 2017 00:09

LETTERE DEI LETTORI

E il gran giorno è arrivato: dopo la giornata inaugurale di ieri il Vinitaly non ha ancora esaurito la propria capacità attrattiva, ma il muro di auto che si è abbattuto su Verona Sud ha già reso impraticabile la quotidianità di famiglie ed attività economiche. A questo si aggiunge il traffico derivante da Adigeo, il nuovo centro commerciale che ha aumentato di gran lunga la propria superficie di vendita rispetto al progetto originario, e la miscela esplosiva è fatta.
L’intera zona di Verona Sud è rimasta paralizzata durante la mattina e anche sull’autostrada A4 risultava una coda di 20 chilometri. Tutt'altra musica rispetto ai mega cartelloni del Sindaco che rivendicavano 200 mila metri quadri in più di verde a Verona Sud dal 2007 al 2017. Ad aumentare a vista d'occhio qui sono soltanto le code! Sembra che il Piano del Traffico di Verona Sud , commissionato dalla Fiera ad una società privata, abbia sbagliato completamente le previsioni o, quanto meno, abbia mancato lo scenario più ovvio della sovrapposizione di manifestazioni.
La situazione di Verona Sud è destinata ad aggravarsi in prospettiva, visto che non sono stati ancora aperti numerosi degli altri attrattori di traffico previsti nell’area: Esselunga proprio davanti alla Fiera, il supermercato a Forte Tomba, e il centro commerciale alle ex Cartiere, che i dati ci dicono attrarrà circa 21.000 veicoli al giorno, quanto Adigeo.
Quel che è peggio, è che questa parte della città ha già esaurito tutti i suoi bonus, dal momento che le cosiddette riqualificazioni degli storici insediamenti industriali dismessi non ha portato ai quartieri i benefici promessi. Con la cancellazione del Traforo delle Torricelle è destinata a rimanere nel limbo anche l’unica opera di mobilità alternativa che pareva essere a portato di mano: il filobus, che dal Passante Nord doveva ricevere uno dei parcheggi scambiatori senza i quali il nuovo mezzo non potrà entrare in esercizio.
Va comunque un sentito ringraziamento ai vigili urbani che si fanno in quattro tra automobilisti impazziti e che respirano smog agli incroci. Pesantissima è invece l'eredità che questa amministrazione lascerà tra pochi mesi. Il futuro sindaco dovrà barcamenarsi tra un bilancio sempre più ridotto all'osso nella missione difficilissima di rimediare con una nuova pianificazione urbanistica ai tanti danni causati da Tosi & Co. Sembra infatti evidente che, alla lunga, una situazione di questo tipo è controproducente anche per la Fiera che non può certo vantare a suo supporto strutture e servizi adatti alla grande realtà internazionale che deve e vuole essere.

Camilla Mariotto, capogruppo Pd V Circoscrizione
Luigi Ugoli, capogruppo Pd Comune di Verona
< Precedente   Prossimo >
© 2017 infoverona.it
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.