Home arrow News, indice arrow turismo arrow Mostra Presepi in Arena, sabato l'inaugurazione
WebCam Arena
webcam
powered_by.png, 1 kB
Mostra Presepi in Arena, sabato l'inaugurazione PDF Stampa E-mail
Scritto da red2   
giovedì, 24 novembre 2016 22:33
Sarà inaugurata sabato 26 novembre la 33ª edizione della rassegna “Presepi dal Mondo in Arena”, organizzata dalla Fondazione Verona per l’Arena, ideata e curata da Alfredo Troisi.
La mostra è nel Guinness dei primati, con i suoi 400 presepi provenienti da tutto il mondo, così come il suo simbolo, la Stella Cometa ideata da Alfredo Troisi e progettata da Rinaldo Olivieri, la più grande archiscultura del mondo, realizzata in acciaio, alta 100 metri, pesa 88 tonnellate.
La rassegna dedicata ai presepi dal mondo è fortemente legata alla storia, alla cultura e alla tradizione della nostra città ed è ormai un appuntamento fisso per tutti i veronesi.
La mostra anche quest’anno completa, insieme ai mercatini di Norimberga, l’offerta di Verona per il periodo di Natale, che ormai è diventato a tutti gli effetti una nuova stagione turistica per la città.

L’esposizione rimarrà aperta tutti i giorni, compresi i festivi, con orario continuato dalle 9 alle 20; il costo del biglietto intero è di 7 euro; biglietto ridotto 6 euro (valido esclusivamente per le comitive di almeno 20 persone, bambini di età compresa tra i 6 e i 12 anni, adulti di età superiore ai 60 anni); biglietto “speciale scuole” 4 euro.
Per visite guidate alla mostra, con possibilità di abbinare al classico tour della città: Associazione Guide Ippogrifo, tel. 045 8278959.
La prenotazione dei biglietti della visita e per ogni altra informazione sulla mostra si può invece contattare direttamente la segreteria della Rassegna: tel. 045592544 - fax 045591991 - indirizzi e-mail: Questo indirizzo di e-mail è protetto dai bots spam , serve che Javascript sia abilitato per poterlo vedere www.presepiarenaverona.it - www.eventiarenaverona.it 
< Precedente   Prossimo >
© 2017 infoverona.it
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.