Home arrow News, indice arrow editoriali arrow Biglietti bus fino a 25 euro, il pesce d'aprile... "spuzza"
WebCam Arena
webcam
powered_by.png, 1 kB
Biglietti bus fino a 25 euro, il pesce d'aprile... "spuzza" PDF Stampa E-mail
Scritto da Alberto Pavoni   
martedì, 31 marzo 2015 23:03
Fantastica location per il pesce d’aprile pensato dall'Amministrazione comunale per i turisti.
Il pesce quest’anno è proprio sull’Adige, lato cimitero, dove l’incompiuto nuovo parcheggio bus turistici riposa in attesa di ultimazione.
Il 6 settembre 2014, giorno dell’inaugurazione, l’amministrazione scriveva “Del tutto accessibili anche i percorsi esterni verso il centro storico, grazie al nuovo sottopasso pedonale su Lungadige Galtarossa dotato di ascensori e a breve anche di scale mobili”
(comunicato stampa http://ufficiostampa.comune.verona.it/nqcontent.cfm?a_id=9561&id_com=16648 ).
Peccato che gli ascensori siano ancora fermi e le scale mobili idem: stanno arrugginendo, parzialmente coperte da orrendi teloni di plastica che nelle giornate di vento svolazzano sui gradini del sottopasso, complicando anche il transito pedonale.
Settembre 2014 – aprile 2015: il concetto di una dotazione “a breve” delle scale mobili evidentemente copre un periodo più lungo di sette mesi.
A disabili e anziani che non possono usare le scale rimarrebbe sempre la possibilità di prendere il bus navetta che dal parcheggio del cimitero porta al municipio.
Troppo facile: perché la stagione turistica inizi con uno scherzetto d’aprile, l’unione di intenti di Comune-Atv-Amt in questi giorni ha escogitato di fare pagare un biglietto del bus fino a 25 euro.
Il biglietto del servizio navetta, fino ad oggi, costava 1 euro a persona o forfetariamente 25 euro a gruppo.
I gruppi con meno di 25 persone acquistavano quindi biglietti individuali, quelli più numerosi il ticket da 25 euro.
Ma pochi giorni fa le regole sono cambiate: i prezzi sono invariati, ma il personale AMT presente al parcheggio non vende più i biglietti, acquistabili solo ai parcometri.
Apparentemente si tratta di una semplice automazione della vendita, che però nasconde un amarissimo pesciolino per i turisti più svantaggiati. 
Per acquistare il biglietto del bus urbano bisogna prima inserire il biglietto emesso all’ingresso del parcheggio.
Ma a chi è entrato su un bus turistico il parcometro eroga solo ticket da 25 euro, come scritto nei cartelli.
Il passaggio con la navetta verso l’Arena è un servizio e un costo extra, non incluso nel prezzo del viaggio, che quindi viene sostenuto dai turisti solo se tutta la comitiva è d’accordo o in caso di necessità estrema, con persone che faticano a camminare. 
Spesso nel gruppo ci sono persone che si muovono molto lentamente o che non possono camminare quasi un chilometro solo per raggiungere l’Arena dove inizia la zona monumentale da visitare.
Fino ad oggi con un euro questi visitatori acquistavano il biglietto del bus navetta, scendevano dietro al municipio e lì venivano raggiunti dal resto della comitiva a piedi.
Adesso invece un anziano o un disabile deve pagare 25 euro per avere un passaggio fino a largo degli Alpini.
Ieri due anziani sono stati fortunati: essendo in due si sono spartiti un ticket da 12,50 euro a testa.
Il turismo muore al cimitero.
< Precedente   Prossimo >
© 2017 infoverona.it
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.