WebCam Arena
webcam
powered_by.png, 1 kB
Tosi gioca con i carri armati PDF Stampa E-mail
Scritto da Alberto Pavoni   
lunedì, 25 aprile 2011 03:16

EDITORIALI

Piazza Bra nel dì di Pasqua invasa dagli americani.
Non turisti, ma figuranti in divisa, con autoblindi, carri armati, camionette e jeep.
Bandiere americane, mini sfilata intorno ai giardini, "americani" che tiravano caramelle agli italiani liberati.
Un po' vergognoso, a nostro parere, ma chi ha allungato la mano per acchiappare al volo la caramella non era della stessa opinione.
Carnevalata fuori stagione, nella "solita" Bra, già abusata infinite volte dalle iniziative più inverosimili.
tosi_carri.jpg
Il tutto nel nome delle ricorrenze per la "Liberazione", trasformata, per l'appunto, in una mascherata con tanti papà del gnoco in mimetica.
Invece di severe celebrazioni, che avrebbero come sempre spaccato un'amministrazione composta da padani anti-italiani e da orgogliosi post-fascisti (che negli anni scorsi in questi giorni ricordavano l'invasione americana e gli stupri dei soldati alleati) l'anniversario della Liberazione si è risolto in una parata carnascialesca.
Invece dei carri, i carri armati.
Felice (come Pasqua, è il caso di dirlo) il furbissimo Tosi, che con colpo di teatro ha regalato un po' di spettacolo ai distratti veronesi a passeggio per smaltire il pranzo della festa e placcato i malumori ideologici di padani e nostalgici del ventennio.
Alla fine il sindaco-sceriffo non ha resistito e si è arrampicato su un carro armato parcheggiato in quello che un tempo si chiamava il "salotto della città", lungo il Liston, mirando dall'alto il suo popolo intento a leccare il gelato.
I turisti tedeschi e giapponesi, prime presenze turistiche in questo periodo in città, si guardavano intorno perplessi, senza capire.
Chi capiva, invece, non gradiva moltissimo la rievocazione di una sconfitta.
C'è stato anche chi, passando accanto ad un gruppo di giapponesi, li ha pure apostrofati con un "avì perso la guera, voialtri...".
Perché, l'Italia l'ha vinta?

< Precedente   Prossimo >
© 2017 infoverona.it
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.